Home solidarietà La proposta di Natale: «Piantate un albero nei boschi bruciati invece che...

La proposta di Natale: «Piantate un albero nei boschi bruciati invece che portarlo a casa»

37540
0
SHARE
boschi alberi natale

L’iniziativa parte da Claudio Chiarle, segretario generale della Fim-Cisl, ma va sostenuta dalla Regione e dalle istituzioni. Intanto Coldiretti lancia l’allarme: «15 anni per ricostruire i boschi»

Alberi di Natale non nelle case, ma nei boschi. L’idea è semplice e nasce dalla situazione disperata in cui versano le montagne piemontesi dopo gli incendi di queste due settimane: invece che piantare alberi di Natale veri nelle proprie case, i cittadini possono contribuire alla piantumazione degli alberi nei boschi bruciati.

LA PROPOSTA – La proposta è stata avanzata da Claudio Chiarle, segretario generale della Fim-Cisl: «Per il periodo natalizio sostituiamo gli alberi di Natale veri, che di solito seccano un mese dopo, con alberi di Natale simbolici. Ad esempio, un palo in ferro piantato nel vaso con rami fatti da appendini in ferro. Il ferro per ricordare la nostra vocazione prioritaria e essenziale di Città industriale e per ricordare i fusti degli alberi brulli e secchi dei nostri boschi bruciati». Un’iniziativa che per essere davvero efficace andrebbe sostenuta dalla Regione Piemonte e dalle istituzioni locali, che potrebbero fare da tramite con i vivaisti che vendono gli alberi di Natale.

BOSCHI IN PERICOLO – Se è vero che l’emergenza sembra essere rientrata, secondo la Coldiretti gli effetti si vedranno nitidamente nei prossimi anni. Quindici anni. E’ questo il tempo calcolato per ricostruire i boschi distrutti dagli incendi: un danno non da poco sia per l’ambiente che per l’economia, il turismo e il lavoro. Una situazione terribile e triste, soprattutto se si considera che dietro i roghi è stata accertata la mano dell’uomo. L’emergenza è alle spalle, il Piemonte dopo mille difficoltà prova a rialzarsi.

torino.diariodelweb.it

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here