Home abusi di potere Il governo vuole estendere il “Metodo Xylella” a tutta Italia. Insorgono i...

Il governo vuole estendere il “Metodo Xylella” a tutta Italia. Insorgono i medici per l’ambiente per voce di Sara Cunial

149
0
xylella in tutta italia
Foto Vincenzo Livieri - LaPresse 28-12-2015 - Torchiarolo (BR) - Italia Cronaca Alberi di ulivo eradicati nell'ambito del Piano Silletti contro la Xylella fastidiosa Photo Vincenzo Livieri - LaPresse 28-12-2015 - Torchiarolo (BR) - Italy

SIETE TUTTI RESPONSABILI!

Oggi al Senato si voterà il #DecretoEmergenze nel quale, all’articolo 8, questo governo si fa portavoce di un disegno oltraggioso, che ben viene descritto nelle pagine del decreto di archiviazione emesso dal Gip di Lecce Alcide Maritati.
Con questo articolo, infatti, il “metodo Xylella” sarà esteso a tutta Italia.
Un metodo caratterizzato da irregolarità, pressapochismo, negligenza, sciatteria, interessi economici e nessuna scientificità come denuncia la stessa Procura di Lecce.
Ogni fitopatia diverrà possibile pretesto per agire in deroga alle leggi di tutela delle persone e dell’ambiente e alla nostra stessa Costituzione. Si darà così modo a un pugno di scienziati (nel caso pugliese addirittura indagati) di decidere delle sorti del nostro patrimonio agricolo, ambientale e paesaggistico.
Niente, al di fuori dell’interesse economico, sarà tutelato.

Il cambiamento si misura anche dal grado di legittimità che le nostre istituzioni vogliono garantire a un modus operandi omertoso, torbido e illegale, come è avvenuto nel caso #Xylella.
Chi dal primo giorno ha manipolato la vicenda per proprio interesse dovrebbe esser parte di quel sistema che va combattuto se vogliamo far uscire il nostro Paese da quel medioevo culturale che ne impedisce l’evoluzione. Di certo non protetto e legittimato.
Forse appoggiare questi disegni è più semplice e comodo, ma non solleverà nessuno dalla responsabilità che in ambito istituzionale ogni parlamentare è chiamato ad onorare.

Loading...

La Procura di Bari ha ora in mano le indagini ma vorrei che ogni italiano, prima ancora che ogni parlamentare, possa essere consapevole di come certe vicende possano essere gestite da chi, fuori e dentro le istituzioni, decide di vituperarle per il proprio tornaconto personale.
Non possiamo abbassare costantemente la testa come gli struzzi.

Ho assistito in questo anno a diversi minuti di silenzio per chi ha onorato le istituzioni consapevole del valore che rappresentano. Ma nessuna commemorazione varrà mai quanto l’onore di poter sedere su quegli scranni e fare la cosa giusta, per il Bene Comune e per la nostra #Democrazia, al posto di quella più conveniente e indipendentemente dagli ordini ricevuti.
La libertà che la nostra #Costituzione ci garantisce come individui e come politici va salvaguardata e onorata.
Chiedo quindi ai senatori che oggi saranno chiamati a votare questo decreto, e in particolare l’articolo 8, di esercitare il proprio mandato nella coscienza piena di ciò che stanno facendo e di cui saranno chiamati ad essere responsabili, negli anni a venire, nei confronti della comunità tutta.

Qui potete scaricare per intero gli atti del GIP sulla vicenda Xylella –> https://we.tl/t-Rxr9pQYEs2

Qui potete scaricare l’appello del Dottor Agostino Di Ciaula e del Prof.re Michele Carducci e “Per il diritto umano al clima e i diritti della natura” –> https://bit.ly/2E9oKkc

Qui potete leggere le parole del pro.re e costituzionalista Alberto Lucarellisull’argomento –> https://bit.ly/2HjqYj7

Qui potete leggere le parole del pro.re e costituzionalista Paolo Maddalena –> https://bit.ly/2WI0Bsn

ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Medici per l’ Ambiente – LecceNavdanya International Manlio Masucci Saverio De Bonis Carlo Martelli Cosate Valle D’itria Terra Nuova Edizioni Italia Che Cambia Marcia Stop Pesticidi ARI Associazione Rurale Italiana Centro Internazionale Crocevia Massimo BlondaMaria Grazia Mammuccini Cambia la terra Pietro Perrino Maurizio BuccarellaTerra d’Egnazia Bosco di Ogigia Patrizia Gentilini

Da Sara Cunial

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.