Home allerta alimentare Allerta alimentare | Grave rischio chimico | Non consumate questi prodotti

Allerta alimentare | Grave rischio chimico | Non consumate questi prodotti

2464
0
allerta-alimentare-grave-rischio-chimico
Loading...

Il Ministero della Salute ha emanato una nota con cui si dispone l’allerta alimentare relativa ad un prodotto di largo consumo per un grave rischio chimico.

 Il richiamo in oggetto è il quinto nel corso della settimana odierna, che ha visto succedersi il ritiro dagli scaffali di formaggi, salumi e bacche essicate. Il Ministero della Salute ha pubblicato un avviso di ritiro alimentare sul suo sito web ufficiale. Nell’apposito spazio riservato alle notizie che riguardano i richiami di cibi che presentano eventuali problematiche per la salute relative al loro consumo, si trova anche la comunicazione relativa alla frutta secca, di cui trattiamo.

Allerta alimentare | Grave rischio chimico | Non consumatelo

Nel dettaglio, si tratta di tre diverse varietà di Frutta Secca prodotta e commercializzata con il marchio ‘Milani’ dalla ditta ‘Milani Remigio e C. SNC’ presso lo stabilimento situato in via Trieste a Occhiobello, in provincia di Rovigo.

I tre distinti avvisi condivisi dal Ministero interessano alcuni lotti individuati con i seguenti dati distintivi:
MIX01 – Mix Break Wellness venduti in busta singola di plastica in confezioni da 200 grammi; MIX06 – Mix Break Wellness venduto in confezioni da 280 grammi;
MIX05 – Mix Break Wellness venduto in confezioni da 1 chilogrammo.

Le confezioni di MIX06 – Mix Break Wellness da 280 grammi, individuate dai lotti numero C9143 con termine ultimo di conservazione fissato al 25 maggio 2020 ed il numero A9084 con termine ultimo di conservazione 23 marzo 2020. Infine il MIX05 – Mix Break Wellness da 1 kg presneta il numero di lotto F9107 con termine ultimo di conservazione 16 aprile 2020.
allerta alimentare grave rischio chimico info - ricettasprint
Il prodotto oggetto dell’allerta del Ministero 

Come segnalato dal Ministero della Salute, il ritiro dagli scaffali dei supermercati si è reso necessario a seguito di una segnalazione precedente. Questa riguardava la possibile presenza di pesticidi oltre la norma in confezioni di Bacche di Goji

Il richiamo della frutta secca dunque è connesso al precedente richiamo disposto nei giorni scorsi, per cui si segnala la presenza di carbofuran e di esaconazolo con valori superiori rispetto allo standard stabilito per legge “dal Reg. Ce 396/95 all’art. 18 comma 1”. Testuali parole riportate nello spazio riservato al motivo che giustifica il ritiro alimentare.

Il Ministero raccomanda come sempre di non consumare il prodotto, qualora lo abbiate acquistato, ma di restituirlo immediatamente presso il punto vendita. Inoltre i distributori di sospendere o ritirare dalla vendita i lotti evidenziati oppure di comunicare l’eventuale esaurimento dei lotti indicati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.