Home animali Sciame di api segue un auto per 24 ore per tentare di...

Sciame di api segue un auto per 24 ore per tentare di salvare la loro regina

2247
0

A una signora del Galles succede un fatto straordinario e curioso.

Carol Howarth, 69 anni, è rimasta stupita quando uno sciame di oltre 20.000 insetti è volato giù sulla sua Mitsubishi Outlander color argento, coprendo la parte posteriore del veicolo.

Una squadra di tre apicoltori, un ranger del parco nazionale e membri del pubblico hanno contribuito a catturare e contenere lo sciame all’interno di una scatola di cartone.

L’ incidente è avvenuto poco dopo aver parcheggiato la macchina nel centro di Haverfordwest, nel Galles occidentale, prima di fare la spesa.

Mentre era lontana dal veicolo, migliaia di api scesero sul bagagliaio della sua auto, facendo fermare molti passanti e scattare foto dello spettacolo.

Tom Moses, 41 anni, ranger del Parco Nazionale della Costa del Pembrokeshire, ha lanciato l’allarme quando ha notato lo sciame sull’auto parcheggiata fuori dal pub Three Crowns a Haverfordwest.

Preoccupato che gli insetti possano essere distrutti con pesticidi, Moses ha contattato due membri dell’Associazione degli apicoltori del Pembrokeshire, che sono venuti per aiutare a catturare lo sciame.

Dopo essere ritornata alla sua auto, la signora Howarth è andata a casa credendo che il problema fosse stato risolto, solo per scoprire il lunedì mattina che lo sciame l’aveva seguita e ancora una volta aveva ricoperto la parte posteriore dell’auto.

Ha dovuto ricontattare gli apicoltori per rimuovere nuovamente lo sciame. Una delle teorie che la regina fosse intrappolata nella mia macchina e lo sciame stesse seguendo. Ma non è certo perchè non l’hanno trovata da nessuna parte. Le api in questo particolare periodo in qui era avvenuto il fatto possono sciamare ed è un forte istinto per loro seguire la regina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.