Home coronavirus Recovery, Speranza: “Quattro miliardi per le cure domiciliari”. Finita la tachipirina?

Recovery, Speranza: “Quattro miliardi per le cure domiciliari”. Finita la tachipirina?

158
0
lorenzin speranza

Raggiunta l’intesa tra Stato e Regioni. Il ministro: «Standard elevati per tutto il territorio nazionale»

«Con l’intesa tra Stato e Regioni sulle cure domiciliari si compie un passo fondamentale per costruire la sanità di domani. Con il Pnrr investiamo 4 miliardi di euro nelle cure domiciliari, per portare l’assistenza pubblica e le cure più appropriate in casa dei pazienti. Il nuovo sistema di autorizzazione e accreditamento approvato fissa requisiti elevati ed omogenei per tutti i soggetti che erogano tali servizi e garantirà cure con standard avanzati e della medesima qualità su tutto il territorio nazionale». Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, commentando l’intesa.

«Saremo in grado di curare meglio le persone, evitando il ricorso all’ospedale quando non è necessario e utilizzando al meglio le risorse», afferma Speranza. In particolare, si legge nell’Intesa il cui testo è stato diffuso oggi, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano entro l’agosto del 2022 dovranno provvedere ad attivare il sistema di autorizzazione e di accreditamento delle organizzazioni pubbliche e private per l’erogazione di cure domiciliari determinando, in particolare, il fabbisogno secondo le funzioni di assistenza individuate in sede di programmazione sanitaria per garantire i livelli essenziali di assistenza.

Chi ha già adottato un proprio sistema di autorizzazione e di accreditamento delle organizzazioni pubbliche e private per l’erogazione di cure domiciliari dovrà adeguare tale sistema sempre entro 12 mesi.Viene inoltre attivato un monitoraggio annuale dell’attuazione dell’Intesa. Non sono previsti nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

Ora, quindi, dopo 1 anno e mezzo, si cancellerà l’infame protocollo ” tachipirina e vigile attesa “? Fatto sta che ancora oggi, molti cittadini vengono discriminati dalle decisioni di questi signori, e altrettanti vengono lasciati ammalarsi a casa, con il 118 che rassicura somministrando tachipirina. Attendiamo di vede cosa produrrà l’investimento di quesi 4 miliardi di euro, in un momento dove anche le certezze granitiche di supporters di questo governo tecnico-politico, stanno davvero vacillando.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.