Home geopolitica Coronavirus, Trump: “Cina non ha condiviso subito informazioni, il mondo lo pagherà...

Coronavirus, Trump: “Cina non ha condiviso subito informazioni, il mondo lo pagherà caro”. Via libera all’uso di farmaci antimalaria

1775
0
fort trump parola chiave idiot

In conferenza stampa il presidente Trump ha evocato possibili “ripercussioni” e ha parlato ancora una volta di “virus cinese”. Ma l’economia, rassicura, “si riprenderà rapidamente”.

Il presidente americano Donald Trump continua a puntare il dito contro la Cina per come ha ha gestito l’emergenza del coronavirus. In conferenza stampa, rispondendo alle domande dei giornalisti ha evocato “ripercussioni” contro Pechino: “Stiamo lavorando su questo”, ha detto.

 

“Sarebbe stato molto meglio se avessimo conosciuto le cose mesi prima, avremmo potuto contenere il virus nell’area da cui è partito. E certamente il mondo sta pagando e pagherà un prezzo molto alto per quello che hanno fatto”, ha aggiunto il tycoon. Nonostante fosse già stato rimproverato per la scelta di parole, anche stavolta Trump ha aperto il quotidiano briefing con la stampa parlando di “virus cinese”.

30Negli Stati Uniti i casi di Covid-19 hanno superato i 10mila – inclusi due deputati – con un’impennata vertiginosa nelle ultime 24 ore. Durante l’incontro con la stampa ha annunciato anche di aver approvato l’uso dei farmaci anti-malaria per combattere il coronavirus”.

 

La Food and Drug Administration ha dato il via libera alla clorochina, utilizzato per la prevenzione della malaria. “Saremo in grado di rendere disponibile questo farmaco quasi immediatamente”, ha detto Trump, sottolineando come normalmente per una simile approvazione ci sarebbero voluti mesi. “Ora invece sarà disponibile tramite una ricetta”.

“Torneremo più forti di prima”, ha concluso il presidente, che ha nettamente invertito la rotta rispetto alle rassicuranti dichiarazioni di appena una settimana fa.

Pochi giorni fa le borse erano crollate dopo le sue dichiarazioni su una “possibile recessione” degli Stati Uniti. “L’economia americana si riprenderà rapidamente“, ha assicurato oggi, sottolineando che “democratici e repubblicani stanno lavorando insieme per assicurare più aiuti per combattere l’impatto dell’epidemia del coronavirus”.

Secondo quanto rivelato dalla Cnn, che fa riferimento ad un piano federale illustrato in un documento di 100 pagine redatto venerdì scorso, gli Stati Uniti si preparano a fronteggiare una pandemia che potrebbe durare “18 mesi se non di più”.

www.ilfattoquotidiano.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.