Home politica Colpo grosso delle Iene: la moglie di Sileri ha venduto mascherine al...

Colpo grosso delle Iene: la moglie di Sileri ha venduto mascherine al Policlinico? Lui cade dalle nuvole – VIDEO –

2894
0
sileri brutto
Loading...

Colpo grosso delle Iene stasera su Italia1. Nell’ambito di un servizio-inchiesta sulle forniture di mascherine per la ventilazione, è saltato fuori il nome della moglie del viceministro grillino alla Salute Pierpaolo Sileri. I due inchiestisti, Filippo Roma e Marco Occhipinti, si stavano occupando appunto di questi dispositivi speciali che sono le mascherine per la ventilazione.

Si utilizzano per i pazienti che non riescono a respirare autonomamente e si applicano in terapia intensiva. Quindi tutti gli ospedali le devono avere e le debbono comprare.

Le Iene trovano i documenti relativi

Ebbene, le Iene hanno scoperto che la moglie del viceministro grillino lavora proprio come rappresentante dell’azienda che ha fornito al Policlinico Umberto I di Roma tali mascherine. La cosa che ha insospettito Filippo Roma è che l’acquisto è stato definito solo dieci giorni dopo che lo stesso Sileri era diventato viceministro.

Le Iene a questo punto vanno più a fondo. Prendendo di petto, come si dice a Roma, proprio Pierpaolo Sileri a cui espongono la situazione chiedendo spiegazioni.

Il viceministro: mia moglie non fa la rappresentante…

Come rivela il sito delle Iene, Sileri replica: “Sarebbe grave, ma mia moglie non fa la rappresentante, è una tecnica, è un’amministrativa, fa un lavoro da segretaria”. A quel punto le Iene mostrano a Sileri i documenti realtivi all’acquisto, nei quali  la moglie Giada Nurry, così si chiama, non è indicata come segretaria ma bensì come “agente di zona”. Sileri cade dalle nuvole: “Sinceramente io che vi devo dire che ne so, chiedetelo alla ditta che fornisce il materiale.

Mia moglie di quella ditta è l’ultima della catena, cioè potere decisionale zero. Dammi tutta la lista delle ditte e io mi attivo per primo, una per una chiederò chiarimenti io personalmente a partire da questa. Per me la cosa è ancora più grave quando è stata fatta una gara, ci sarà stata una commissione possibile che quella commissione non se n’è accorta?”. Risposta inquietante.

Sospetto di conflitto di interessi?

Insomma le Iene non sanno più cosa pensare, e si chiedono sul loro sito in cui raccontano la vicenda: “Sulle carte presentate dalla ditta per la gara sulle mansioni della moglie del viceministro c’è scritto il falso? Come sostengono il viceministro e sua moglie?”.

Non è ancora finita, perché le Iene raccolgono altre quattro testimonianze, che smentirebbero la versione di Sileri e della moglie. Staremo a vedere stasera alle 21,10. Però non sarebbe la prima volta che la magistratura decide di aprire un fascislo in seguito a notizie apprese da servizi televisivi.

 

Fonte: IlSecolod’Italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.