Home politica Lettera aperta del Dott. Giuseppe Nacci al Partito Comunista Italiano

Lettera aperta del Dott. Giuseppe Nacci al Partito Comunista Italiano

637
0
partito comunista italiano

Dodici Punti per un accordo di Programma da condividere con i Compagni e le Compagne

  • Punto uno. Uscita dell’Italia dalla NATO. Adottare una Politica neutrale sul modello svedese.
  • Punto due. Uscita dell’Italia dall’Unione Europea e restituzione alla Banca d’Italia del suo Oro.
  • Punto tre. Uscita dell’Italia dall’Euro. Nuova moneta dell’Italia legata all’Oro della Banca d’Italia.
  • Punto quattro. Intesa con gli Stati Uniti d’America per la messa al bando degli OGM nel mondo.
  • Punto cinque. Intesa con gli Stati Uniti d’America per la messa al bando della Chemio-Terapia (*).
  • Punto sei. Intesa con gli Stati Uniti d’America per la messa al bando dei Grassi Idrogenati (Diabete)
  • Punto sette. Nazionalizzazione delle Banche in tutto il mondo. Fine del mercato borsistico.
  • Punto otto. Nazionalizzazione degli Ospedali, e passaggio dalle ASL alle vecchie USL.
  • Punto nove. Se una Fabbrica licenzia senza motivo i suoi operai, nazionalizzazione della Fabbrica.
  • Punto dieci. Difesa ad oltranza dell’Agricoltura italiana, primo Patrimonio nazionale.
  • Punto undici. Informare i Compagni sull’uso della febbre come fattore anti-COVID 19 (**)
  • Punto dodici. Informare i Compagni sull’uso della Vitamina C per provocare la febbre (**)

(*) Vedi Università di Siena. Nacci G.: Dodici Casi Clinici di Terapia Metabolica. 2009-2010

(**) Qui di seguito la Storia clinica della mia terribile esperienza, nel febbraio-marzo 2009, di una Polmonite Bilaterale (diagnosticata da collega medico di famiglia, venutomi a visitare in casa, e intenzionato a farmi ricoverare d’urgenza in ospedale il giorno dopo).

Come ho curato a casa la mia polmonite bilaterale

Questa Polmonite era refrattaria a tutti gli antibiotici, e durava ormai da oltre una settimana, verosimilmente su base virale. Con la presente, dichiaro l’estrema efficacia di DIECI GRAMMI di vitamina C, del costo di 7 Euri e trenta centesimi, costituiti da DIECI PASTIGLIONI effervescenti che disciolsi in 3 bicchieroni d’acqua, e che furono in grado, poco dopo aver bevuto tutti e tre i bicchieroni, e cioè verso le ore 18-19 di sera, di innalzare di colpo la temperatura del mio organismo da 38 gradi (temperatura dei miei due termometri sotto ascella destra e sinistra) a 40-40,5 gradi, mantenendo poi tale temperatura nelle dieci/dodici ore successive.

Questo significava una temperatura di circa un grado inferiore a livello della gola (39 gradi) e invece di un grado superiore (41 gradi) a livello di cervello, polmoni, cuore, intestino, fegato e milza. Per tutta la notte rimasi alzato, data l’impossibilità di respirare stando sdraiato coricato a letto. Dopo qualche ora notai che la tosse si era notevolmente attenuata. Verso le DIECI del mattino la febbre non c’era più ed era andata via da sola. Stranamente, avevo ripreso a respirare bene. Fu soltanto nel pomeriggio, verso le ore 17, che ritornò di nuovo la febbre, intorno a 38 gradi, con ripresa della tosse. Mi decisi, per paura, a prendere ancora della Vitamina C effervescente, ma a dosaggio dimezzato, avendo già avuto, l’anno precedente, la brutta esperienza di una COLICA RENALE, dovuta ad eccessive dosi di Vitamina C.

Purtroppo però, in questa seconda occasione, avvertii dopo breve tempo la prima e dolorosa fitta al fianco della COLICA RENALE. Andai al telefono e chiamai allora una mia amica della MINORANZA SLOVENA, a cui avevo suggerito mesi prima il Desmonium ascendens FRESCO per curare l’allergia da polline dei suoi due bambini. Sapevo che la preparazione in casa di questa erba curativa, il Desmonium ascendens, 150 grammi, era indicata dalla Letteratura scientifica come estremamente efficace contro la COLICA RENALE. Il provvidenziale intervento di questa mia carissima amica, che mi si fiondò in casa (guidava il marito, vero NIKI LAUDA), in meno di trenta minuti, venendo giù dall’Altopiano, scendendo giù in piena dalla via Commerciale, fu risolutivo….

Note aggiuntive sul COVID-19 e considerazioni finali sul Capitalismo e sugli interessi economici delle Multinazionali chemio-farmaceutiche

La gestione fallimentare dell’epidemia COVID-19 da parte dell’Unione Europea deve aprire gli occhi al Popolo Sovrano.

Sarebbe bastato sospendere a tutti gli Anziani delle Case di Riposo i farmaci a base di CORTISONE, ASPIRINA e di FANS, dando loro Vitamina C allo scopo di far alzare loro la provvidenziale Febbre, fra l’altro tenendoli anche seduti, e non sdraiati, nei loro letti durante il giorno, per evitare l’insorgenza di una Polmonite da Stasi.

Sarebbe bastato, agli esponenti politici delle varie Forze Politiche di Governo e di Opposizione, spiegare al Popolo Sovrano l’estrema importanza della Febbre nelle due settimane (15 giorni) successive al Contagio, allo scopo di NON permettere al virus COVID-19 di moltiplicarsi nell’Organismo, in attesa che la spontanea formazione degli Anticorpi naturali facesse poi guarire il paziente…

Tutto questo non è stato fatto, e cento cinquanta mila (150.000) ANZIANI sono stati lasciati morire, in attesa che le Multinazionali chemio-farmaceutiche provvedessero a fornire al Popolo i costosissimi Vaccini, per stimolare la formazione di Anticorpi, come se gli Anticorpi naturali non servissero…

VEDI: “Epidemia colposa”. Bomba in arrivo dalla Procura, valanga di indagati: tremano…

Il Partito Comunista Italiano dovrebbe pertanto TESAURIZZARE la vergognosa azione del CAPITALISMO MONDIALE, che ha saputo soltanto sfruttare, a propri fini economico-finanziari, il Disastro dell’Epidemia.

Suggerisco pertanto, rispettosamente, ai Compagni e alle Compagne:

  1. Nessuna alleanza con partiti politici italiani, di governo o di opposizione, a causa dei 150.000 morti provocati dalla loro Gestione fallimentare.
  1. Diffondere bandiere rosse con la scritta in nero CUBA 1701.
  1. Indossare una camicia rossa, vecchia e sdrucita, in ogni occasione importante.

4) Solidarietà al Popolo Sovrano, ove possibile

  1. Alle prossime elezioni, negare a qualsiasi forza politica DIVERSA dal Partito Comunista Italiano, qualsiasi legittimità a governare, dato il Fallimento sostanziale e manifesto della gestione COVID-19 da parte di tutti i partiti politici, dal 2020 a oggi.

LEGGI ANCHE: Mazzucco: tutti gli italiani dovrebbero chiedere le dimissioni immediate del Ministro…

SCARICA I DOCUMENTI ORIGINALI:

Biografia dell’Autore

Giuseppe Nacci nasce a Trieste nel 1964. Laureatosi in Medicina e Chirurgia a Trieste nel 1991, si specializza successivamente in Medicina Nucleare presso l’Università di Milano. Nel 2000 pubblica il libro “La Terapia dei Tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare”, in vista di un possibile impiego dell’isotopo radioattivo in Adroterapia, e di cui ottiene il Brevetto di produzione per la molecola Gadolinio 159-Biotina (No. 01313103).

Ma la Vita è mutevole nei suoi accadimenti, e nel 2001 vicende improvvise e drammatiche lo costringono a rivedere completamente le proprie cognizioni di MEDICINA, portandolo su un nuovo e diverso percorso, che lo obbliga a dieci lunghi anni di studio nel campo della BOTANICA, e più precisamente nell’impiego delle Piante Medicinali FRESCHE per indurre l’Apoptosi nelle cellule umane tumorali maligne, caratterizzate, come noto, da Aberrazioni cromosomiche (mutazioni genetiche).

Nel 2009/2010, presso la Facoltà di Farmacia dell’Università di Siena, consegue il Master di Secondo Livello in Fitoterapia con la TESI in ambito oncologico “Dodici Casi Clinici di Terapia Metabolica” (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ).

L’esperienza medica sul campo, presso un piccolo ambulatorio privato di Trieste, benchè arricchita nel 2007 dalla pubblicazione del libro “Diventa Medico di Te Stesso” della “Editoriale Programma” di Treviso, si conclude nell’Aprile del 2011, quando il dott. Giuseppe Nacci cessa di prendere in cura pazienti, a seguito dell’entrata in vigore, dal primo Maggio 2011, delle nuove leggi dell’Unione Europea che proibiscono, da allora, proprio l’uso terapeutico delle Piante Medicinali FRESCHE.

Rimangono così due libri di questa lunga e sofferta esperienza “sul campo”: “Guariti dal Cancro senza Chemio: 23 casi clinici documentati di guarigione” e “Cancer Therapy: 23 Clinical Cases of Malignant Tumours cured without Chemo-Therapy”, entrambi pubblicati dalla “Editoriale Programma” di Treviso, accanto ad un libro sulla minaccia rappresentata in tutto il mondo dalle centrali nucleari (“Centrali nucleari: Chernobyl, Krsko, Fukushima. Conoscere il passato per preservare il futuro”, e un libro sul diabete (“Come affrontare il Diabete”), anche questi pubblicati presso la “Editoriale Programma” di Treviso.

Dal 2013 riprende i suoi vecchi studi di Geologia, di Astronomia e di Greco antico, che aveva trascurato dopo i tempi del Liceo e dell’Università, affrontando così il grande mistero dell’ATLANTIDE, analizzato dal punto di vista scientifico.

Di esso è uscito nel 2018, sempre presso la “Editoriale Programma” di Treviso, il primo dei cinque libri previsti sull’argomento: “L’Ultima Guerra di Atlantide, Vol. Primo: il Mondo Perduto”, 364 pagg.

Nel Maggio 2020 ha pubblicato il libro Primo Maggio 2011, la lunga Notte (90 pagine), scaricabile gratuitamente da INTERNET (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ), anche in versione inglese (First May 2011, the long Night).

Altri siti in merito al libro Primo Maggio 2011, la lunga Notte (90 pagine), scaricabile gratuitamente da INTERNET:

http://www.docplayer.it/195054187-Primo-maggio-2011-la-lunga-notte.html

www.docplayer.it/195054187-Primo-maggio-2011-la-lunga-notte.html

http://docplayer.it/195054187-Primo-maggio-2011-la-lunga-notte.html

ll 3 Gennaio 2021, a seguito di ripetute scosse sismiche a Petrenja, vicino Zagabria, pubblica sul Sito INTERNET “Ambiente Bio” un breve documento in lingua italiana sulla minaccia rappresentata dalla centrale nucleare slovena di Krsko, con ALLEGATO testo in ENGLISH Threat of nuclear power Station of Krsko, del 2008, di 132 pagine, completo di immagini e mappe a colori.

Nel Febbraio 2021 pubblica in INTERNET il Libello di 28 pagine “Il Segreto di Venezia”, e un secondo Libello, di 12 pagine, “La Legge dei Rommunes”.

Nel Maggio 2021 ha pubblicato in PDF, liberamente scaricabile da diversi Siti INTERNET, il libro in ENGLISH “Nacci 2021 Threat of Krsko”, di 150 pagine, ampliato in diverse sue parti rispetto alla precedente versione del 2008, in particolare riguardo ai danni genetici di Chernobyl.

Nel Febbraio/Luglio 2021 pubblica in INTERNET il libro in Italiano “Fisica Eretica. Flusso Catalizzatore al Deuterio-Palladio sotto Campo Magnetico Pulsato”, (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ).

Il 15 Giugno 2021 pubblica sul Corriere di San Severo un breve documento tecnico-scientifico di 12 pagine intitolato “FUKUSHIMA 2021. RISCHIO PIKA-DON”, in seguito ripreso anche da altri Siti INTERNET

http://www.corrieredisansevero.it/2021/06/15/fukushima-2021-rischio-pika-don-di-giuseppe-nacci-di-trieste/ https://www.radical-bio.com/geopolitica/fukushima-2021-rischio-pika-don/

www.pieronuciari.it/wp/nacci/

Il 5 Luglio 2021 pubblica sul Corriere di San Severo un breve documento tecnico-scientifico di 22 pagine intitolato “Contatto Cosmico” che fa riferimento all’ipotesi che Giove e Saturno siano due piccole stelle nate dodici mila anni fa, a seguito di un catastrofico Evento che colpì il nostro Sistema Solare, “scorticando” Marte.

http://www.corrieredisansevero.it/2021/07/05/contatto-cosmico-di-giuseppe-nacci-di-trieste/

www.pieronuciari.it/wp/nacci/

Sempre nel Luglio 2021 pubblica su diversi Siti INTERNET un breve testo sullo spaventoso Eccidio commesso dalle monarchie di Spagna, Francia e Inghilterra sulle popolazioni ispanico-francesi, anglo-sassoni e tedesco-olandesi di Cuba, Martinica, Hispaniola, Giamaica, Portorico, Tortuga e Santo Domingo, avvenuto nel 1701, e dell’enigmatica figura di Francois de Lafebrieau, meglio noto come Oliver Alexandre Exquemelin, che si ritiene caduto eroicamente contro le flotte riunite della Spagna di Re Carlo II, della Francia di Re Luigi XIV e dell’Inghilterra di Re Giorgio I, nella grande battaglia navale che pose fine, “de facto”, alla libera Repubblica di Cuba…

————————–

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.