Home sanità Covid, fino a 70 mila euro in 6 mesi per un medico...

Covid, fino a 70 mila euro in 6 mesi per un medico e 103 mila in 14 per uno specializzando in Umbria

143
0
pagamenti sanitari umbria covid19
Loading...

Compensi sotto i radar per i sanitari umbri chiamati in prima linea. Si arriva fino a circa 12 mila euro in un mese

Se li sono senz’altro meritati. Mettendo a rischio la propria vita nelle corsie, facendo turni di lavoro anche superiori alle 10, 12, persino 15 ore. Probabilmente, a gran parte di questi si dovrebbero riservare persino maggiori riconoscimenti. E se tra loro c’è chi ne ha approfittato, ad esempio licenziandosi per rientrare, ‘dalla finestra’ con un nuovo inquadramento libero professionale, o con gli straordinari, questo lavoro giornalistico non è stato in grado di intercettarlo. Provvederà, eventualmente, chi di dovere.

Quello che fotografiamo è l’investimento che ha fatto la sanità umbra sui medici ‘esterni’, liberi professionisti, tramite contratti con partite iva o collaborazioni coordinate, per arginare il covid. Emergono, costi, che andrebbero per la maggior parte definiti, appunto, investimenti, anche fino a 70mila euro, per un medico pensionato richiamato in ‘trincea’. O chi, come specializzando, in 14 mesi è costato 103 mila euro ai quali, come vedremo, ha avuto occasione di aggiungere anche dell’altro.

Pensionati in corsia 

Andiamo per ordine. Nella Asl Umbria 1, tra contratti co.co.co e partite Iva emergono costi quali, 70.910 euro, in 6 mesi, per prestazioni di ‘medico specialista’, pagato a 70 euro l’ora, dal 27 marzo al 26 settembre 2020, compreso quindi il periodo nel quale la pandemia ha conosciuto una fase di riduzione dell’emergenza. Provando a fare una divisione semplice risulterebbero 11.800 euro lordi di media mensile.

Seguono costi di 66.395 euro, sempre nell’arco di sei mesi, ovvero dal 2 aprile al 1 ottobre, pagati a 70 euro l’ora. In questo caso il compenso medio mensile sarebbe di 11 mila euro. Si tratta di personale in pensione chiamato a dare il proprio contributo.

Specializzandi 

C’è chi, da specializzando, in poco più di un anno, costerà 86.162 euro complessivi, per un contratto che va dal 3 giugno 2020, al 31 luglio 2021, con un compenso di 40 euro l’ora. Chi, con lo stesso profilo, dal 4 maggio 2020 al successivo 3 novembre è costato 52.860 euro, sempre a 40 euro l’ora. E chi, in un periodo più lungo, dal 18 maggio 2020 al 31 luglio prossimo costerà 85mila euro.

Nello stesso periodo, per poco più di 14 mesi, un altro specializzando costa, 103.320 euro, a cui, se aggiungiamo 25mila euro di borsa di studio, l’investimento diventa di 128 mila euro, alla prossima data del 31 luglio. Senza calcolare la borsa di studio parliamo di una media lorda mensile di 7.380 euro, per questo specializzando.

Il monte totale ore risulterebbe di 2.575. Se avesse lavorato tutti i giorni, senza nessuna interruzione, per 14 mesi ovvero, 425 giorni, il suo impegno sarebbe stato di 6 ore giornaliere. Da qui, a scendere, si trovano altri compensi, tipo 79mila euro, sempre per uno specializzando, dal 3 giugno scorso al 31 luglio prossimo.

Medici specializzati

Un’altra borsa da 25mila euro si aggiunge al profilo di un medico specialista, pagata 80 euro l’ora, che dal 14 dicembre scorso al 31 marzo appena concluso è costata 57.120 euro, per 3 mesi e mezzo di lavoro. Il totale è di 82.120 euro. Il costo medio per questo medico specialista è di 16.320 euro mensili, senza considerare la borsa di studio. Un suo collega, dal 2 gennaio al 31 marzo è costato 38 mila euro circa, a parità di compenso orario. Un altro ancora dal 27 marzo del 2020, al 26 settembre, questa volta a 70 euro l’ora, è costato 57.120 euro. Una media mensile di 9.520 euro.

Ospedale Terni

All’ospedale di Terni, per collaborazioni coordinate e continuative ci sono 18 operatori sanitari attivi e 33 cessati, alla data di inizio marzo. Emergono costi per 30 euro l’ora a figure professionali di comparto, 40 euro l’ora per incarichi di lavoro autonomo a dirigenti medici e sanitari in formazione specialistica fino a 32 ore settimanali, «previa presentazione di note regolarmente emesse, approvate e sottoscritte dai responsabili di struttura». E’ quanto rende noto la stessa dirigenza sanitaria. Parliamo invece di 60 euro l’ora, per incarichi di lavoro autonomo a medici sanitari specialisti (anche collocati in quiescenza). All’ospedale ternano il costo complessivo per partite iva per l’anno 2020 e il primo bimestre 2021, è di 758.651 euro. Mentre il costo complessivo per co.co.co, per lo stesso periodo, è di 417.640 euro.

Ospedale Perugia

Nell’azienda ospedaliere di Perugia emergono professionisti che dal 24 marzo al 23 settembre sono costati, in 6 mesi, 63.420 euro in un caso, in altro 51.366 euro, pagati a 70 euro l’ora con contratti libero professionali. Qui abbiamo incarichi per 70 euro lorde per i medici: vanno dall’Anestesia e rianimazione, alla Vascolare e d’urgenza, al Pronto soccorso, alla Mecicina interna, alla Medicina del lavoro, Malattie respiratorie e Tossicologia ambientale e fino all’ospedale da campo. Per i co.co.co invece abbiamo contratti per 5mila euro al mese, omnicomprensivi di tutti gli oneri fiscali, assicurativi e previdenziali.

Asl Umbria 2

Per la Asl Umbria 2 emerge un costo complessivo per contratti di lavoro autonomo, dall’inizio della pandemia e fino alla data del 1 marzo, pari 1.273.619 euro. Per il personale medico delle Usca, le unita speciali di continuità assistenziali, un costo complessivo di 2.810.664 euro. I compensi sono di 40 euro l’ora omnicomprensivo per attività di reparto e 360 omnicomprensivi per guardia di 12 ore, vale sia per medico neolaureato non specializzato che per medico neolaureato e specializzato.

Sono stati riconosciuti 60 euro l’ora a dirigenti medici, per attività di reparto e 480 euro per le 12 ore di guardia. Ai medici iscritti al penultimo anno di specializzazione, sono state riconosciute 40 euro l’ora. Per il profilo di biologo o laureato in farmacia, riconosciuti 30 euro l’ora. Gli addetti al contact tracing: per profilo di ‘scienze delle professioni sanitarie, diploma universitario in tecnico della prevenzione in ambienti di lavoro’, 26 euro l’ora, mentre 15 euro l’ora agli amministrativi. Agli infermieri 30 euro l’ora.

di Maurizio Troccoliumbria24.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.