Home scelte di vita Scuole chiuse per Covid-19? La Russia di Putin fa l’opposto di noi:...

Scuole chiuse per Covid-19? La Russia di Putin fa l’opposto di noi: alunni sui libri, niente Smarthpone, usino cavo e non Wi-Fi

5236
0
russia covid 19 putin

Emergenza Covid-19, in Russia il Ministero della sanità della Federazione Russa, l’Istituto di ricerca per l’igiene e la protezione della salute dei bambini e il Comitato russo per la protezione dalle radiazioni non ionizzanti hanno comunicato delle raccomandazioni per minorenni e bambini sottoposti in quarantena e quindi, proprio come in Italia, in questi giorni impossibilitati a frequentare le lezioni in classe.

Rispetto all’incontenibile campagna per la digitalizzazione confermata proprio ieri in Senato dal Ministro Lucia Azzolini e già criticata dall’Osservatorio Scuola dell’Alleanza Italiana Stop 5G per i pericoli da overdose di radiofrequenze a cui si vogliono sottoporre gli alunni, diametralmente più cautelativa è invece la posizione del dicastero sanitario russo che propende per una protezione dai pericoli del wireless, oltre che ai bambini e i loro genitori, estesa anche ai nonni e tutti coloro che aiutano i ragazzi a studiare a casa durante il periodo di restrizioni forzate all’apprendimento a scuola.

Spazio ai libri cartacei di testo, niente uso di Smartphone e cellulari, preferenza all’uso di connessione sicure via cavo a discapito del Wi-Fi.

Rilanciate dalla no profit britannica Environmental Health Trust diretto dalla scienziata Devra Devis, nota epidemiologa statunitense impegnata per una moratoria sul 5G, ecco le raccomandazioni russe:

Per il lavoro di minori di 18 anni a casa in modalità apprendimento a distanza,si consiglia di utilizzare principalmente personal computer e laptop connessi a Internet tramite una rete cablata. L’uso della distanza della rete wireless dal punto WiFi al luogo di lavoro non deve essere inferiore a 5 metri.

La tastiera del computer (laptop) deve essere disinfettata quotidianamente prima di iniziare i lavori. Il monitor doveva anche essere trattato con un agente antisettico dal posto di lavoro.

Prima di usare la tastiera, devi lavarti le mani da bambino, quindi un adulto che lo aiuta.

Per ridurre il rischio di disabilità visive e disturbi muscoloscheletrici, è necessario fornire sistemi che lavorino sul luogo di lavoro a misura di bambino (l’altezza del tavolo e della sedia deve corrispondere agli indicatori di crescita del bambino), escludere il monitor dell’illuminazione dello schermo.

La principale fonte di luce sul posto di lavoro del bambino dovrebbe trovarsi sul lato dello schermo (non dietro lo schermo e non dalla parte posteriore dello schermo). La luminosità della sorgente dovrebbe corrispondere approssimativamente allo schermo di luminosità.

Prima dell’uso del tablet, lavarsi le mani e pulire lo schermo con un disinfettante (asciugamano bagnato). La posizione del punto WiFi dovrebbe trovarsi ad una distanza di almeno 5 m dal luogo di lavoro dello studente.

Il tablet è posizionato sul tavolo su un supporto con un angolo di 30 °, la distanza dallo schermo agli occhi della pupilla non è inferiore a 50 cm. È necessario escludere il lavoro con un laptop o un tablet sulle ginocchia, nelle mani ecc.

Per tutte le fasce d’età fino a 18 anni, è necessario escludere completamente l’uso degli smartphone a scopi didattici (lettura, ricerca di informazioni).

Per tutte le categorie di età per la lettura, il completamento di attività si consiglia di utilizzare principalmente libri ordinari, quaderni.

I bambini di età inferiore a 6 anni devono escludere completamente l’uso di qualsiasi attrezzatura informatica a scopo educativo a casa.

I bambini di età compresa tra 6 e 12 anni sono invitati a ridurre al minimo l’uso delle apparecchiature informatiche a fini educativi a casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.