Home Senza categoria Norvegia: il primo museo subacqueo dove vedere le balene libere

Norvegia: il primo museo subacqueo dove vedere le balene libere

3815
0
The whale
Loading...

In Norvegia, nella città di Andenes, sull’isola di Andøya, in un piccolo arcipelago sulla costa settentrionale, nascerà The Whale, il nuovo straordinario museo di prossima apertura (si ipotizza il 2022).

Un’opera architettonica innovativa che va ad aggiungersi alla ormai folta serie di strutture di design del paese scandinavo di grande impatto visivo, come ad esempio il ponte “attorcigliato” che attraversa il fiume Randselva, a una settantina di chilometri a nord di Oslo, sede di una doppia galleria d’arte. O ancora, lo straordinario bagno pubblico Ureddplassen, installazione in marmo e vetro ghiacciato vicino alla città di Gildeskål lungo la strada panoramica norvegese di  Helgelandskysten, dal quale godere una vista straordinaria del panorama naturale della Norvegia.

The whale

Questa volta però, la struttura è interamente dedicata e al servizio di uno degli animali più amati e rari del pianeta: le balene.

La scelta di Andenes come location è stata presa in virtù del fatto che l’isola – e in particolare questa sua cittadina costiera – fosse già celebre meta di turismo naturalistico: più di 50mila visitatori la raggiungono ogni anno per tentare di avvistare i giganti marini. Situata quasi 300 chilometri a Nord del Circolo Polare Artico, le acque fredde che la circondano attraggono un gran numero di calamari, che richiamano a loro volta le balene. Tra giugno e agosto è così possibile avvistare balene pilota, balene minke e capodogli, mentre in inverno si può ammirare il passaggio di orche e megattere che migrano verso i fiordi dell’arcipelago Vesterålen, attraversando l’arcipelago Lofoten.

The whale

Il museo, la cui architettura è stata progettata dallo studio di Copenaghen Dorte Mandrup dopo aver vinto un bando internazionale nella primavera del 2019, sarà destinato dunque all’osservazione e all’avvistamento dei grandi cetacei, liberi nel loro ambiente naturale. L’edificio si trova in un punto panoramico mozzafiato, dal quale si possono ammirare oceano, montagne, il sole di mezzanotte, le luci nordiche e l’aurora boreale. The Whale sarà poi un centro ricco di attività educative per tutti quei visitatori che non solo vogliono guardare da vicino la ricchezza della vita marina incontaminata, ma che sono anche interessati ad acquisire maggiore consapevolezza sul come proteggere le balene e il loro ambiente.

The whale

Anche per questo il museo ha proprio questa forma e ubicazione: un vero e proprio tributo a questi grandi abitanti del mare, che vuole fondersi con lo spettacolare paesaggio norvegese circostante, in una composizione armonica tra opera d’arte umana e naturale. Il gigantesco tetto ricurvo di The Whale sarà un grandioso punto panoramico da cui poter ammirare questi giganti dell’oceano e la natura che li avvolge. Sarà ricoperto di sanpietrini, che aiuteranno l’edificio a fondersi al meglio con la cornice rocciosa che lo circonda: un’unica grande “conchiglia” ricurva, per minimizzare l’utilizzo di materiali nella sua costruzione e favorire un’architettura il più possibile sostenibile al servizio di una struttura dal basso impatto e costo ambientale.

Sarà possibile fare whale-watching anche all’interno dell’edificio, nella sua parte “subacquea”, grazie a enormi vetrate che coprono completamente le pareti dal soffitto al pavimento, mentre circa 4.500 metri quadrati di spazio espositivo saranno dedicati all’esposizione di manufatti e opere d’arte legate alle balene, servizi di ristoro, e ospiteranno un’area shopping, uffici e zone destinate ad attività educative per grandi e piccini.

The Whale renderà dunque ancora più imperdibile e preziosa l’opportunità di avvistare le balene, in un ambiente curato e affascinante, senza compromettere la loro vita e il loro ambiente naturale. A questo punto, non resta altro da fare che prenotare un biglietto per la Norvegia, e prepararsi a godere di uno degli spettacoli naturali più belli che la Natura abbia mai offerto all’uomo.

Articolo di https://youmanist.it/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.