Home @social Appello per curare Pepa, il cane eroe che salvò un neonato abbandonato

Appello per curare Pepa, il cane eroe che salvò un neonato abbandonato

128
0
pepa cane bimbo

l bene che fai nella vita poi ti torna indietro. È così che la pensa chi fa volontariato: sarebbe bello  fosse così anche quando chi ha fatto del bene è un animale, il miglior amico dell’uomo.

Pepa, il cane che la primavera scorsa fiutò e rese possibile il ritrovamento di Giorgio, il neonato abbandonato nei pressi del cimitero di Rosolina, vicino Venezia.

«Pepa sta male, si è ammalata di un brutto tumore – racconta Sara, la figlia dell’anziana proprietaria – le cure sono molto costose e l’operazione complicata. Da sole non siamo in grado di affrontare questi costi, per questo abbiamo chiesto aiuto a tutti quelli che avevano esaltato il cane-eroe».

Loading...

Il cane eroe ora sta male. E la comunità di Rosolina – ma non solo – si organizza per sostenere le spese mediche di Pepa, l’animale che, nell’aprile scorso, aveva “fiutato” ed individuato il piccolo Giorgio, il bebè di poche ore di vita abbandonato dalla madre nei pressi dell’obitorio del cimitero della città del delta del Po.

Proprio la curiosità di Pepa, attirata da quel cucciolo di uomo in fasce, dentro ad un borsone, che rischiava di morire di freddo e di fame, aveva consentito alla sua padrona, che quella mattina stava passeggiando, di dare l’allarme.

Subito, la corsa degli uomini del 118 e delle forze dell’ordine, con quell’infermiera, Giorgia, che per prima ha preso in braccio il bimbo, di appena 47 centimetri per poco meno di tre chili, fondamentali per salvare la vita del piccolo.

Una vicenda che aveva sconvolto Rosolina e il Polesine, generando un’ondata di emozione che, in breve, si è allargata ben oltre i confini della nostra provincia traducendosi in una toccante gara di solidarietà per aiutarlo. Ora, Giorgio è stato adottato e ha tutta una vita davanti per crescere felice e dimenticare quel terribile giorno.

Non sta bene, invece, Pepa. Il cane – così come il piccolo Giorgio – a Rosolina è rimasto nel cuore di tutti. E anche per questo, non appena in città e sui social si è sparsa la voce che l’animale stava male, sono iniziate le richieste di aiuto e i gesti di solidarietà per poterlo aiutare.

Su Facebook – proprio attraverso la pagina social della Voce di Rovigo – un rosolinese ha lanciato l’appello: “Pepa, il cane di Rosolina che ha trovato il bimbo appena nato vicino al cimitero, si è ammalata di un brutto tumore. Le spese per curarla sono altissime e i suoi proprietari non ce la fanno più. Facciamo una piccola raccolta fondi per aiutarla?”. In poche ore, sono state moltissime le condivisioni: è iniziata una nuova gara di solidarietà, per aiutare il cane eroe a continuare a vivere.

 

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.