Home @social Campania: De Luca vieta ai medici di parlare con la stampa. Da...

Campania: De Luca vieta ai medici di parlare con la stampa. Da mascherina a bavaglio il passo è breve

1339
0

Nei giorni scorsi è uscita una nota protocollata dell Regione nella quale venivano posti dei limiti stringenti alla gestione delle informazioni e ai rapporti con i media in Campania.

In essa si leggeva: “Si segnala che la scrivente Unità di Crisi, in raccordo con la presidenza della Regione, è l’unico organismo abilitato a fornire indicazioni e riscontri agli organi di stampa e a quelli radiotelevisivi e ai social media. È pertanto inibito a tutti gli organi aziendali rilasciare informazioni e interviste o intrattenere collaborazioni con i predetti organi senza espressa autorizzazione di questa Unità di Crisi.”

Dunque, in sostanza, direttori di Asl e ospedali non potrebbero rilasciare le proprie dichiarazioni ai mezzi di informazione. Numeri e riscontri relativi all’andamento dell’epidemia potranno essere comunicati dall’unico organo preposto, ovvero l’Unità di Crisi della Regione Campania.

Ad ogni modo, la Regione ha comunicato che “per evitare la diffusione di notizie distorte e spesso non rispondenti alla realtà, l’Unità di Crisi a partire da domani, è a disposizione con un proprio referente per fornire tutte le informazioni richieste”.

Subito i giornalisti si sono scagliati contro a De Luca: “Il provvedimento della Regione che impedisce a medici e dirigenti della sanità pubblica di parlare con la stampa è inaccettabile così come la decisione di allontanare il Tgr Campania e altre testate dall’area da mesi riservata nei pressi dell’ospedale Cotugno”. Il presidente dell’ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli stigmatizza così la decisione dell’Unità di crisi campana per il Covid-19, organo che fa riferimento alla giunta della Regione, di inibire i dipendenti delle Asl dal rilasciare dichiarazioni o intrattenere collaborazioni con gli organi di informazione. “Medici, infermieri, giornalisti – aggiunge Lucarelli – hanno un ruolo fondamentale soprattutto in questa fase e l’informazione, con centinaia di giornalisti impegnati da mesi in strada, non può essere emarginata. Invitiamo, dunque, – conclude il presidente dell’Odg campano – il rieletto presidente della Regione Vincenzo De Luca a ritirare questo atto ingiustificato e ingiustificabile”.

Fonte https://www.vesuviolive.it/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.