Home @social Eurospin, massima allerta: richiamato dagli scaffali uno dei prodotti più amati dagli...

Eurospin, massima allerta: richiamato dagli scaffali uno dei prodotti più amati dagli italiani, contiene ocratossina A. Non consumatelo!

252
0
FOCACCIA TRE MULINI RICHIAMO

Negli ultimi anni si è registrato un numero crescente di richiami di prodotti pericolosi per la salute dagli scaffali dei negozi. Il Ministero della Salute svolge un ruolo fondamentale nel garantire la sicurezza di questi prodotti e nel proteggere i consumatori da essi. Per legge, il Ministero della Salute deve essere informato di tutti i ritiri di prodotti pericolosi per la salute.

Il Ministero ha quindi il compito di indagare sui prodotti e di stabilire se questi rappresentano un rischio per la salute pubblica. Se si stabilisce che un prodotto presenta un rischio, il Ministero ordina il ritiro del prodotto dagli scaffali dei negozi.

L’importanza di questo aspetto non può essere sottovalutata, poiché può mettere a serio rischio la salute. Nel nostro mondo sempre più interconnesso, è più che mai importante disporre di un sistema efficace per il ritiro dei prodotti pericolosi.

Il Ministero della Salute svolge un ruolo cruciale in questo sistema. Ma vediamo l’ultimo prodotto ritirato dagli scaffali, i lotti e le motivazioni!

Marchio delle focacce ritirate dal mercato per ocratossina

Il Ministero della Salute ha pubblicato sul suo portale in data 2 dicembre il richiamo di un prodotto molto consumato dagli italiani dagli scaffali di un noto discount. Si tratta delle focacce con olio extravergine d’oliva al 8,7% del marchio Tre Mulini. 

Il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto commercializzato è Eurospin Italia S.p.A. Il nome del produttore invece è: FARTONS POLO, mentre la sede dello stabilimento si trova presso Poligono Industrial III, Calle Vimeters,15 – 46120 Alboraya (Valencia) – Spagna.

Numero di lotto e scadenze

numeri di lotto delle focacce all’olio extravergine d’oliva ritirate sono:

  • 223740

La data di scadenza o il termine minimo di conservazione delle focacce richiamate sono fissate per il 13/01/2023, mentre il formato è di 200 grammi.

Il Ministero della Salute raccomanda a chi avesse acquistato i numeri di lotto delle focacce richiamate di non consumare il prodotto, ma di restituirlo nei punti vendita d’acquisto. Non è necessario lo scontrino per la restituzione.

Sul sito salute.gov.it si può leggere che la motivazione del richiamo delle focacce è per rischio microbiologico “per la possibile presenza di Ocratossina A”.

Ocratossina A negli alimenti, un rischio serio per la salute

L’ocratossina A (OTA) è una micotossina che può essere presente a volte negli alimenti. Viene prodotta da alcune muffe e può contaminare i raccolti in qualsiasi fase della produzione, dal campo alla tavola. L’OTA è stata collegata a una serie di problemi di salute nell’uomo, tra cui malattie renali, epatiche e presenta anche effetti cancerogeni.

L’Unione Europea ha stabilito dei livelli massimi di OTA in una serie di alimenti, tra cui cereali, caffè e uva. Tuttavia, i livelli di OTA possono variare a seconda del luogo di coltivazione e della lavorazione degli alimenti. Di conseguenza, è importante che i consumatori siano consapevoli dei potenziali rischi associati all’esposizione all’OTA.

LEGGI ANCHE: Merendine e snack di marca con troppi idrocarburi. La lista con…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.