Home @social Jabuticaba: l’albero dell’uva con frutti antiossidanti e buonissimi

Jabuticaba: l’albero dell’uva con frutti antiossidanti e buonissimi

83
0
albero dell'uva
Loading...

L’albero di jabuticaba appartiene alla famiglia delle Myrtaceae , è originario delle regioni del centro, sud e sud-est del Brasile. Di solito si trovano nella Foresta Atlantica, ma si possono trovare anche in Paraguay e in Argentina. Sono catalogate nove specie di jabuticabeira, ma una di esse è considerata estinta e il resto si trova solo in pochi siti di ricerca, oltre a tre naturali e coltivate nel paese.

Piantando jabuticaba biologica, riduci anche la contaminazione, evitando l’uso di insetticidi, fungicidi sintetici e altri prodotti agrochimici che possono inquinare e contaminare la salute umana e l’ambiente.

Questi alberi sono presenti solo in Brasile, Argentina, Paraguay e Bolivia. I frutti prendono lo stesso nome dell’albero, ed hanno la particolarità di crescere direttamente sui tronchi o sui rami. I frutti raggiungono i 3-4 centimetri e sono ottimi da mangiare.

Come fare le piantine di jabuticaba

Secondo lo specialista in agricoltura biologica Thiago Tadeu Campos , la jabuticaba può essere propagata per seme, per immersione, per talea e per innesto. Se si fa a forchetta, in alto, può esserci una buona allegagione, ma la crescita richiede tempo, e solo il frutto sarà prodotto solo dopo il terzo anno di impianto. Le piantine propagate per forcella hanno un costo elevato e la produzione è delicata, poiché le innaffiature devono essere fatte rigorosamente, l’acqua non può mancare.

Uno dei metodi migliori per realizzare piantine di jabuticaba è attraverso la fessura completa, poiché è superiore alla fessura parziale e laterale, presentando dal 60 al 90% di allegagione. Nel caso della jabuticaba biologica, è importante prestare attenzione al luogo in cui vengono acquisite piantine e semi, poiché devono essere prodotti in regime di gestione biologica.

Scelta del luogo: vaso o frutteto

L’albero di jabuticaba è una specie molto sensibile al trapianto, quindi, quando si tirano le piantine per portarle nella posizione finale, è importante che vengano estratte con una zolla intatta. Nella messa a dimora definitiva delle piantine il terreno va preparato con aratura ed erpicatura. Anche la dimensione delle fosse è importante e dovrebbe avere dimensioni di 60x60x60. La fertilizzazione alla semina può essere eseguita con letame di pollame stagionato o altri fertilizzanti organici per jabuticaba, come ad esempio Bokashi. Come ti ho già insegnato sul blog, è possibile produrre il tuo fertilizzante organico .

La messa a dimora dell’albero di jabuticaba va effettuata a 10 cm dal suolo, raccogliendo il terreno superficiale, formando una conca che raggiunga il livello della zolla. Nel frutteto è possibile impiantare alcune colture consociate a jabuticaba biologica, come legumi di piccola taglia come fagioli, arachidi e soia, lasciando sempre spazio libero accanto all’albero di jabuticaba. La distanza indicata per l’impianto è di 6-7 m nella fila e di 8-10 m in mezzo, consentendo di piantare in quadrati o rettangoli, che sono più comuni.

La Jabuticaba è una pianta subtropicale e necessita di temperature più basse in inverno per poter fiorire. Può ancora tollerare gelate di breve durata. Ma si adatta anche alle regioni tropicali. In luoghi molto caldi, come il Nord e il Nordest, potrebbe non dare frutti a causa dell’esposizione a lungo termine a temperature molto elevate.

Jabuticaba può anche essere piantata in vaso. Ma è fondamentale avere un vaso dove l’albero di jabuticaba rimanga in uno spazio di circa due metri quadrati. È molto importante che la jabuticaba in vaso riceva la luce del sole. Il vaso in cui verrà piantata la jabuticaba deve essere grande e avere molti buchi sul fondo. Per piantarla in vaso è necessario mettere sul fondo del vaso 5 cm di argilla espansa e dopo l’argilla uno strato di terra.

Dall’irrigazione alla raccolta

Foto: jantroyka/Istock

L’irrigazione del tuo albero di jabuticaba dovrebbe essere frequente, poiché è una specie che richiede molta acqua per crescere bene. È corretto irrigare nel primo mattino o nel tardo pomeriggio.

È bene mantenere il raccolto libero dalle erbacce. Si consiglia inoltre di effettuare potature annuali per eliminare i rami che potrebbero chiudere la chioma. Questa azione consentirà una migliore penetrazione del raggio solare e, di conseguenza, una maggiore aerazione della pianta.

I trattamenti colturali importanti sono la fertilizzazione, l’irrigazione e l’osservazione degli attacchi dei parassiti. Jabuticaba risponde bene al fertilizzante, quindi assicurati di offrire un buon fertilizzante per la pianta, ricordando che nel nostro caso dovremmo usare solo fertilizzanti organici. I parassiti più comuni nella jabuticabeira sono gli afidi, le cochonille e il tonchio di jabuticaba. I funghi possono colpire anche fiori e frutti.

La raccolta della jabuticaba avviene una o due volte l’anno. La jabuticaba va raccolta quando è matura e pronta per essere consumata.

Il Frutto della Jabuticaba

La Jabuticaba è un frutto che ha una buccia lucida e sottile e un colore che può essere dal viola chiaro al quasi nero. Molto gustoso, e al suo interno ha una polpa bianca. Può essere consumato fresco e anche attraverso alimenti trasformati come dolci e gelatine. È inoltre possibile produrre aceti, grappe e liquori. In fase di fruttificazione presenta estrema bellezza, per l’architettura della sua fioritura e fruttificazione.

Si possono mangiare crudi o fare marmellate. La buccia ha un colore violaceo e la polpa è biancastra, gelatinosa e dolce. Questo frutto presenta potentissime qualità antiossidanti e antinfiammatorie. Uno degli antiossidanti contenuti, è la jaboticabina, presente solo in questo frutto.

Gli alimenti biologici sono più gustosi e, inoltre, hanno una maggiore quantità di micronutrienti (vitamine e minerali) e soprattutto di composti bioattivi (polifenoli, carotenoidi, glucosinolati, ecc.). Come ho detto prima, gli alimenti biologici forniscono numerosi benefici per la salute. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.